Cookies on the Nikon Instruments website
We use cookies to ensure we give you the best experience on our website. If you continue we'll assume
that you are happy to receive all cookies on the Nikon Instruments website.
Find out more about our cookie policy

Nikon

Nikon Instruments Europe B.V. | Italia

Skip to main content

Sistema di osservazione di cellule in coltura

Richiesta di preventivo

Il primo dispositivo integrato al mondo per l'osservazione delle cellule in coltura

Nikon BioStation CT consente di condurre esperimenti di imaging senza mai rimuovere le cellule dall'incubatore. Composta da un incubatore di colture tissutali di dimensioni standard con all'interno un microscopio invertito, BioStation CT contiene 30 recipienti che vanno dalle piastre a 96 pozzetti alle fiasche da 75 cm2, che vengono spostati tra il tavolino del microscopio e il rack dei recipienti mediante un dispositivo robotico, mantenendo al contempo precisi livelli di CO2, umidità e temperatura. BioStation CT fornisce immagini di fase da 2x a 40x con ottiche a contrasto di fase apodizzate (APC) e immagini in fluorescenza con illuminazione LED a tre colori. Una visione macro a colori a volo d'uccello consente l'osservazione dall'alto dell'intero recipiente. È garantita la sicurezza completa: gli utenti accedono esclusivamente ai campioni per i quali possiedono l'autorizzazione. I risultati sperimentali sono tracciati in modo affidabile e sono accessibili da remoto mediante connessione Internet o LAN.

Caratteristiche salienti

Screening delle cellule staminali all'interno dell'incubatore

Nella osservazione di cellule in coltura, le apparecchiature convenzionali sottopongono a sollecitazioni preziose linee di cellule, rischiano la contaminazione e possono provocare la riduzione della vitalità delle cellule. BioStation CT esegue automaticamente le operazioni dalla coltura all'osservazione delle cellule in condizioni ottimali nello stesso incubatore, secondo un programma configurato dall'utente. Inoltre, le registrazioni sulla condizione della coltura vengono salvate con i dati dell'immagine per evitare problemi nella coltura di importanti campioni.

BioStation CT Diagram

Gestione ambientale

La vitalità delle cellule dipende dalle prestazioni del sistema di incubazione a CO2. La BioStation di Nikon impiega potenti funzionalità per eseguire uno stabile controllo ambientale di CO2, temperatura e umidità, riducendo le sollecitazioni sulle cellule e migliorandone pertanto la vitalità.

BioStation CT Environmental Control
  • Gestione della temperatura- nella gestione della temperatura è impiegato un sistema di riscaldamento diretto che mantiene con precisione la temperatura costante. I riscaldatori a foglio integrati nei sei lati dell'incubatore controllano direttamente la temperatura.
  • Gestione dell'umidità- Per la gestione dell'umidità viene impiegato un sistema di umidificazione avanzato. Il rischio di contaminazione, comune nei sistemi di incubazione standard, è stato ridotto mediante l'utilizzo di un getto d'aria.
  • Riduzione delle sollecitazioni sulle cellule- Per ridurre al minimo le fluttuazioni transitorie ambientali durante il posizionamento dei campioni nel supporto, viene utilizzata una porta di accesso. La porta di accesso costituisce  un'area molto più piccola rispetto all'intera porta dell'incubatore.
  • Registrazioni accurate dei cambiamenti ambientali- L'unità di controllo è dotata di un computer che registra i cambiamenti ambientali lungo l'asse del tempo. Consente una gestione sicura di tre principali elementi (temperatura, umidità e concentrazione di CO2) dell'incubatore e salva in un registro le modifiche ambientali collegate alle immagini.

Modalità di imaging

Osservazione punto

Possono essere selezionati più punti in ciascun pozzetto, piastra o fiasca di coltura. I punti possono essere selezionati utilizzando posizioni di default o posizioni personalizzate, definite dall'utente.

Full Well Scan (osservazine intero recipiente)

Una ricostruzione completa dell'area e delle cellule all'interno del pozzetto o del disco a basso ingrandimento.

Mosaicizzazione

Per ogni pozzetto, piastra o fiasca possono essere selezionate le aree (tiles) che costituiranno l'immagine mosaico. Le aree possono essere selezionate sia mediante la scelta di default della posizione del centro oppure tramite posizioni personalizzate definite dall'utente.


Vista micro

BioStation CT Micro View

Il microscopio invertito incluso offre sofisticate capacità di acquisizione di immagini:

  • Immagini catturate con camera a CCD raffreddata da 1 megapixel
  • Gamma di ingrandimento da 2x a 40x selezionabile dall'utente in base ai requisiti dell'applicazione.
  • Un sistema di acquisizione di immagini con autofocus consente un'osservazione semplice e accurata delle cellule e l'archiviazione delle immagini.
  • Un tavolino di osservazione di recente sviluppo, specificamente progettato peroperare in ambienti con umidità superiore al 95%, rende disponibile un'ampia area di osservazione da 120 x 86 mm.
  • L'obiettivo a contrasto di fase apodizzato (APC) esclusivo Nikon riduce gli aloni e fornisce immagini nitide delle minuscole strutture intracellulari.
  • Per l'osservazione in fluorescenza viene utilizzato un sistema di illuminazione a LED che risulta meno fototossico per le cellule rispetto alle apparecchiature convenzionali.
  • L'illuminazione a contrasto di fase, che tipicamente è difficile da regolare, fornisce  un'illuminazione ottimale a ciascun ingrandimento.

Vista macro

BioStation CT Macro View
  • Immagini catturate con la camera CCD a colori
  • Conferma delle note scritte a mano sui recipienti, variazioni di colore del mezzo di coltura, generazione di muffa, ecc.
  • Monitoraggio del livello del pH del mezzo di coltura utilizzando l'analisi del colore

Rack dei recipienti e unità di trasferimento

vessel_rack

L'escluisvo design di BioStation CT include un rack di 30 spazi che può alloggiare un'ampia varietà di recipienti, incluse fiasche di coltura, Petri da 35 mm e piastre multi-pozzetto. In BioStation CT possono essere collocate fino a 30 piastre multi-pozzetto, che consentono un'ampia gamma di configurazioni complesse e personalizzate per saggi di imaging.

L'unità di trasferimento sposta automaticamente i recipienti di coltura dal rack al microscopio invertito secondo un programma configurato. Il trasferimento è eseguito con estrema attenzione per evitare schizzi del mezzo e vibrazione meccanica.


Funzionamento e acquisizione di dati

touch-screen

BioStation CT non è solo per la coltura e l'osservazione delle cellule, infatti pone grande importanza sulla tracciabilità delle cellule per ciascun esperimento. Anche gli esperimenti successivi alla coltura possono essere condotti con elevata affidabilità.

  • La rimozione dei recipienti di coltura, la visualizzazione dei dati registrati e la preparazione dei programmi richiedono l'accesso da parte dell'utente. L'utilizzo di un menu di accesso consente l'archiviazione sicura di cellule importanti e la verifica di tutti gli accessi e le manipolazioni.
  • Con un menu del software facile da usare e visivamente intuitivo, il numero di recipienti di coltura in ciascuno spazio risulta subito individuabile. I recipienti selezionati possono essere singolarmente spostati alla porta di accesso mediante l'unità di trasferimento, lasciando intatti tutti gli altri vassoi.
  • Si possono visualizzare i dati acquisiti sulla coltura delle cellule (temperatura, umidità, concentrazione di gas CO2), nome del gestore e le immagini salvate. È possibile anche l'osservazione remota esterna al laboratorio mediante un collegamento in rete.
  • sono disponibili 2 TB di spazio sul disco interno per la memorizzazione delle immagini.

Moduli opzionali

Fluorescenza

  • Visualizzazione in fluorescenza dal vivo con lunghezze d'onda di eccitazione LED per 5 canali non dannose per le cellule
  • Preconfigurato per le comuni colorazioni fluorescenti: GFP, CFP, DsRed
  • Sovraimpressione fluorescente/fase al volo per studi di colocalizzazione
  • Per l'uso con filtri dicroici disponibili in commercio
  • Cattura le intensità massime senza perdita di risoluzione
  • Selezione di offset con singoli canali di fluorescenza
  • Ottimizzazione in tempo reale del rapporto segnale/rumore di fluorescenza
  • Salvataggio e riutilizzo delle impostazioni preferite
  • Più controlli per la camera
BioStation CT Fluorescence

Ambiente con gas misti

  • Controlla i livelli di CO2, O2
  • Riproduce l'ambiente ipossico
  • Crescita degli embrioni in condizioni ottimali
  • Supporta applicazioni di medicina rigenerativa

Software per l'analisi delle immagini

  • La funzione Importer di BioStation CT funziona insieme al pacchetto NIS-Elements HCA
  • Consente di utilizzare tutte le funzionalità e gli strumenti accessibili nel pacchetto NIS-Elements AR/HCA
  • Strumenti di visualizzazione, creazione di grafici e analisi delle immagini
  • Funzionalità di analisi delle immagini in lotti
  • Importazione ottimizzata di tutti i set di dati relativi alle immagini multidimensionali
  • Ambiente operativo familiare che rientra nel formato tradizionale ND2 Nikon
  • Miglioramenti alle capacità di gestione dei dati
  • Funziona direttamente con lo strumento BioStation CT Communicator, collegabile in rete o installato in un computer locale
 

Collegamento in rete e accesso remoto

BioCTRemoteAccess

Tramite il collegamento in rete sono possibili la configurazione delle impostazioni di imaging, la pianificazione di un esperimento ad intervallo di tempo e la visualizzazione delle immagini delle cellule. I dati acquisiti possono essere scaricati automaticamente sul computer locale dell'utente, consentendo agli utenti di monitorare lo stato delle cellule lontano dal laboratorio. Quando il controllo dell'ambiente di una coltura (temperatura, umidità, concentrazione di CO2) evidenzia un errore, BioStation CT è in grado di avvisare gli utenti dell'errore tramite e-mail.

Le immagini acquisite vengono automaticamente trasferite verso una rete locale o un computer remoto per scopi di archiviazione e analisi delle immagini. Le immagini successivamente essere importare su NIS-Elements HCA per ulteriori revisione e analisi.



Back to top